Home Scatti dal MondoVolley Desio Volley Brianza – La Perla Edilizia Bresso 0-3

Desio Volley Brianza – La Perla Edilizia Bresso 0-3

by Psydis
Desio Volley Brianza – La Perla Edilizia Bresso 0-3  (17/25, 15/25, 18/25)

Giro di boa con il Desio Volley Brianza per la prima partita del girone di ritorno e le dragonesse junior dell’U18 riconfermano la loro imbattibilità.

Incontro nuovamente sotto tono per le ragazze di Gabriele Ravasi e Fabio Finetti, ma che riconferma una rosa ampia di atlete pronte ad entrare e dare il loro contributo positivo appena chiamate ad intervenire. Avversarie probabilmente un po’ sottovalutate che hanno dato filo da torce in alcune frazioni di gioco, rimanendo in coda del punteggio come avvoltoi. Poi l’esperienza e la superiorità tecnica di alcune hanno dato la svolta decisiva.

Un altro Fallo di Confusione …

Altra partita, altro arbitro ed altro Fallo di Confusione. E pensare che è la cosa che più detesto questo errore tecnico da parte dell’arbitro. L’arbitro non si accorge del tocco da seconda linea e Gabriele lo fa notare, intanto l’azione continua e la palla cade nel campo del Bresso. Morale della favola, invece di negare il fallo, o assegnare il fallo d’attacco di seconda linea, assegna palla contesa, senza valutare la cronologia dei falli. Sta diventando un vizio.

Tra foto e conduzione tecnica

Ormai alle soglie delle ultime battute del corso, stasera ho sfruttato l’occasione per qualche foto propedeutica al corso Allievo Allenatore, un po’ di reportage, ma soprattutto osservare alcuni aspetti dei gesti tecnici di muro e servizio discussi stamattina nel sontuoso PalaBusnago con i docenti Palumbo e Licata. Soprattutto in vista della valutazione sulla conduzione tecnica degli esercizi in palestra. Purtroppo la balaustra non è stata sicuramente un’alleata felice, eppure grazie ad un punto di vista insolito, anche questa volta ho scattato foto prospetticamente curiose.

Riconfermano il loro spessore tecnico le quattro atlete della 1a Divisione (Alessia Nani, Alessia Bertolasi, Sara Sangiorgi, Margherita Pagani). Eppure ancora una volta le prestazioni elevate di Alessandra Yudintseva mi lasciano di stucco, se confrontate con quello molto più altalenanti in U16.  Primo o poi verrò a capo della motivazione.

Sempre un piacere invece rivedere in azione llaria Bugatti con il servizio e l’attacco devastanti, e Gaia Ventimiglia impegnata nel palleggio con il suo sorriso contagioso.

 

0 comment
0

You may also like

Leave a Comment