Home Digital WorldMicrocontrollers Embedded C – Blinking Led con PIC

Embedded C – Blinking Led con PIC

by Psydis
Embedded C

L’Embedded C è la mia sfida dell’estate al mondo dei PIC e microcontrollori Amtel. Negli ultimi due mesi ho congelato momentaneamente il progetto Arduino a favore del rush finale del corso e della realizzazione ottimale del Project Work, ma la mia testa era già lanciata verso la sperimentazione più a basso livello di saltare tutte le componentistiche, e arrivare al nocciolo della questione di programmare direttamente in C puro i chip.

Già verso la metà di Giugno avevo acquistato su Ebay un kit per costruire un Arduino Nano su breadboard trovandolo ad un ottimo prezzo dallo store di Gradino2030, ma nell’attesa dell’arrivo dalla China dell’ISP Programmer e delle Millefori non ho mai assemblato il tutto. Intanto avevo dato una scorsa al datasheet dell’ATmega328P e alla sua programmazione con Atmel Studio 7; l’idea di “giocare” direttamente con buffer, registri e interrupt mi aveva entusiasmato.

Parlarne con Claudio Capitani ha solo peggiorato le cose, perchè man mano che mi spiegava alcuni concetti logico-elettronici capivo sempre di più che il mio interesse maggiore era la programmazione industriale piuttosto che quella web-oriented, ormai diventata la prassi in campo IT. La ciliegina sulla torta è arrivata trovando su Udemy dei corsi dedicati ai PIC, e contemporaneamente un libro disponibile nel sistema interbibliotecario da cui attingere informazioni strutturate in italiano.

Stamattina, dopo aver seguito un breve corso sulle API .Net Core, ho deciso di chiudere Visual Studio per un pò e tornare alle origini del C mero, semplice, pulito … embedded! Ho iniziato infatti un nuovo corso sulla programmazione dei PIC semplice. usandolo come ponte per capire le basi e passare successivamente a microcontrollori più complessi.

Tutto il percorso si basa principalmente su due software molto potenti (per fortuna esiste una versione dimostrativa che permette il loro utilizzo senza grosse complicazioni):

  • Proteus: uno dei pacchetti di strumenti elettronici più completi sul mercato dato che permette di creare PCB o circuiti stampati di ogni tipo usando quasi 800 microcontroller diversi, e simulare il loro funzionamento direttamente dalla vista schematica del circuito.
  • MikroC: Un compilatore C completo per i microcontroller PIC12, PIC16 e PIC18. Fornisce un IDE intuitivo, un compilatore potente con ottimizzazioni avanzate, innumerevoli librerie hardware e software e strumenti aggiuntivi.

Così dopo il Blinking Led con Arduino, grazie ad essi ho simulato lo stesso algoritmo ma in C e con un PIC 16F84A! Senza classi, senza strane librerie, senza namespacing ne using, … ANSI C molto vicino all’Assembly, ma con quel pugno di parole chiave fondamentali per il mondo Embedded!

Con un diploma in Elettronica e Telecomunicazioni senza averci mai capito granchè nonostante il 48/60, è stupefacente vedere come dopo anni, grazie alla tecnologia che ci da modo di informarci a modo nostro e con i nostri tempi, tutto diventa chiaro e con poche istruzioni C e qualche nozione di elettronica attiva/passiva sia possibile pensare di pilotare banalmente un PIC per far lampeggiare un led.

Nei prossimi giorni mi aspettano quindi un pò di ore in diversi esperimenti e simulazioni, magari più avanti replicati su breadboard o millefori, che abbracciano diversi temi importati dell’automazione, a partire dagli schermi LCD, fino ai segnali analogici o digitali di attuatori o sensori. La speranza è di riuscire così ad avere uno stage più legato all’elettronica che al web, partendo con una base già rodata, un C che in parte già conosco e delle nozioni generali sul funzionamento classico dei microcontrollori più usati … probabilmente dando anche un taglio diverso al canale youtube al momento in stand-by!

0 comment
0

Leave a Comment


The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.