Chef

Alle bimbe buone il Pane al Cioccolato

Il 2014 si è chiuso con notizie infauste, e il 2015 si è aperto con altrettante anche se meno gravi. Ho perso quasi 4 giorni dietro ad un HDD che mi ha abbandonato di colpo (nonostante sia abbastanza nuovo) “bruciando” quasi 350Gb di foto RAW. Dopo lunghi scleri ora devo affidarmi a Freedos e Debian (Linux santo subito!) per cavar fuori quanti più dati possibili, visto che quella merda di Windows ha la fissa delle partizioni NFTS ma non riesce poi a gestire correttamente i suoi crash! Fra 10 giorni (se nel mentre non si blocca tutto o salta la corrente) avrò il responso su quanti dati sono andati persi!

Ma domani si torna al lavoro e, nell’attesa di salvare le mie foto, ho abbandonato il portatile per reagire al mondo (e non alle incazzature che il nuovo anno mi ha già dato), dedicandomi ad un progettino culinario che avevo in mente da tempo.

L’impasto è partito nel primo pomeriggio, così ha potuto lievitare ben bene per un pò di ore arrivando a triplicare se non più il suo volume iniziale. Ho spinto la lievitazione al massimo per far fronte anche ai tocchetti corposi di cioccolato fondente amalgamati, che aumentavano il peso e affaticavano la crescita.

Stasera, dopo un bel risottino ai frutti di mare cucinato con dovizia, ho messo al lavoro Alice che ha scelto il formato che preferiva e abbiamo fatto lo staglio e la modellazione dei panini. Ne abbiamo ricavati otto, di cui sette a pagnottina lunga ed una treccia che è ovviamente già finita durante l’assaggio e il controllo cottura!

Un’altra fase lievitativa controllata, sia per lasciare l’ultima spinta in forno sia per non far seccare troppo la superficie, e via in forno … il risultato è visibile in foto: i Panini speziati con cioccolato fondente sono serviti!

 Invece di caramelle o dolcetti, domani alle mie “befane” porterò questo pane fragrante e morbido; una variante golosa e sfiziosa soprattutto per mia nipote che ormai è innamorata del panettone con il cioccolato. Ovviamente la degustazione noi l’abbiamo già fatta … qualcuna è impaziente domani mattina di fare colazione, quindi direi che l’esperimento è riuscito!!

Gradisce un croissant?

Dopo tre week-end di prove spasmodiche con ricette di blogger più o meno famosi, presunti pasticceri e chef stellati, finalmente sono riuscito a sfornare dei croissant che abbiano un senso logico e una lievitazione degna di nota. Ciò che mi domando è come sia possibile avere una cascata di ricette e consigli tutti uguali ma che in realtà non funzionano e già alla prima prova è chiaro che deficitano di una struttura culinaria e costituiscano un impasto completamente erroneo. Tante ricette per lo starter con il lievitino che però cozzano pesantemente con la coerenza della consistenza e lievitazione di una certa forza.

In mio soccorso è fortunatamente arrivata Marta Valentina che, grazie ad una dispensa ricette intelligente, mi ha dato preziosi consigli sulla struttura di base della pasticceria in termini di lievitati. Dalle brioches, ai krapfen fino al pane e pizza!

La versione vuota è abbastanza soffice e neutra, ma quella al lemon curd casalingo è davvero sfiziosa. Sicuramente dovrò provare in futuro la tecnica delle pieghe e dosare meglio il ripieno per renderli ancora più gustosi e golosi, ma devo ammettere che sono già molto soddisfatto considerando le prime due prove molto dure e poco lievitate!

Send this to a friend