Psydis Reboot 2.0

Poco meno di un anno fa partiva il restyling del sito per concentrare tutti i miei ricordi fotografici e le mie elucubrazioni più  controverse in un unico portale. Purtroppo la situazione lavorativa, le varie peripezie familiari unite al dramma di mio padre e nessun budget sprecabile per riuscire ad aggiornare un PC alla canna del gas hanno reso molto difficoltoso mantere fede all’impegno preso.

Oggi ho però deciso, complice la convalescenza e la scoperta di un software leggero che faceva al caso mio, di dare una sferzata al progetto portando qualcosa in pari. E’ quindi completa la gallery di base della sezione Modeling con almeno una foto di ogni shooting effettuato in questo ambito con le mie modelle e modelli che, come sempre, ringrazio per la disponibilità e pazienza.

In molti casi ce ne sarà solo una e massimo due o tre per ognuno, sia perchè ho prima voluto inserire tutti i modelli, sia perchè alcune andranno rilogate correttamente e in caso risistemate per parificare il watermark ed eliminare quelli spuri.

E’ per me una sorta di piccolo amarcord di un percorso evolutivo in cui ho cominciato a mettermi in gioco seriamente, cercando di affinare le competenze fotografiche e di post-produzione usate fino a quel punto in maniera molto superficiale e svogliata.

Si parte dalla mia prima modella Street (Paoletta Pasi), si passa al primo workshop, poi alle prime modelle per un fashion arrabattato a Bicocca (Federica Simonelli e Barbara Rodolfi), ai primi modelli (ovviamente Marco ed Enrico Callioni) e poi via via scorrono i vari set con Anna Sances, Giulia Gatti, Alessandra Mineo, quello all’hotel abbandonato con Giada Pancaccini e a quelli arrabattati nel garage con Yuriko Tiger, fino ai giorni correnti e la scoperta di modelle straordinarie quali Denise Collovati, Sara Zenga, Laura Tomaru o eccentriche e stimolanti come Sara Petoletti, Manuela Russo o Martina Cossali.

Un viaggio fotografico che ho potuto fare grazie anche a persone che mi hanno fatto collaborare con loro o che mi hanno aiutato sui set, partendo ovviamente da chi mi ha dato la prima opportunità seria (Cesare Marino) fino agli assistenti e soci Matteo Cazzaniga, Massimo Mussini, Giovanni Roatti ed Alessandro Zuffi. Senza mai dimenticare l’art-director Alice Chimera!

Psydis Reboot ha fatto un piccolo passo avanti, di strada ce n’è ancora tanta tra uppare correttamente i set di modeling, cosplay, eventi, viaggi e Vintage Cosplay ma conto di fare un passo alla volta e terminare al più presto il progetto.