Il Team Italia protagonista del WCS 2015

Circa cinque anni fa stavamo festeggiando la vittoria di Luca Buzzi e Giancarlo Di Pierro al WCS 2010, ignari del fatto che sarebbe stato una specie di preludio al trionfo del Team Italia al WCS 2015.

Avrei dovuto essere anche io a Nagoya ma problemi indipendenti dalla mia volontà me l’hanno impedito, così mi ero ripromesso di di guardare la diretta per gustarmelo tutto ma causa lavoro ho dovuto abbandonare lo streaming dopo l’esibizione dei nostri. Finalmente oggi, grazie al timeshifting di Niconico, sono riuscito a guardarlo e la nostalgia è stata tanta.

Ricordo ancora il rischio di volare da quattro metri d’altezza festeggiando insieme a Matteo Bardella la vittoria, mentre ero al telefono live con Nadia Baiardi in Italia pronta a brindare, gridando nel contempo a Massimo Barbera negli spalti laterali tra gli applausi del pubblico di fondo rivolto verso noi due invece che ai due vincitori!

Oggi ho rivissuto per qualche istante quell’ebrezza conscio che il tetto del mondo cosplay era tricolore per molti sensi. L’ennesima prestazione favolosa del Team Italiano è la riprova che in questi anni abbiamo dominato lo scenario mondiale tra primi e secondi posti incalzando anno per anno le altre nazioni.

Il secondo posto di quest’anno con gli Evangelion è l’orgoglio di un rappresentante che in due partecipazioni ha collezionato entrambe le volte i posti di prestigio, la forza di una squadra che ha lavorato incessantemente per due anni al fine di sbalordire il Sol Levante, la professionalità della sartoria cosplay italiana unita alla devozione per le armature di altrettanti appassionati. E’ la vittoria d’argento di Luca Buzzi e Manuel Capitani, ma è il trionfo di molte persone che hanno reso possibile questo sogno, a partire da Claudio Capitani arrivando fino a Valentina Hernández Gutiérrez!

Ma incredibilmente anche il primo posto meritato dei messicani Twin Cosplay ha lo zampino italiano, infatti la loro selezione per il WCS è stata vagliata anche da NadiaSK ospite della convention TNT, contando anche il ringraziamento pubblico finale durante lo streaming degli stessi a Valentina Hernández Gutiérrez, considerata come Loro Mentore!

Questo WCS ha portato troppe ripetizioni tra Ali di Iside, Paraventi e Slow Motion. Ha portato la Spagna a vincere l’award Cosplay WIG contro la temuta Russia. Ha fatto capire che è un evento strano in cui nonostante vinci diversi premi, come Honk Kong, puoi non salire sul podio. Puoi portare un bellissimo Getter Robot e non essere neppure considerato degno di nota così come vincerlo tre volte (di cui due consecutive) con un’esibizione tratta da Zelda . La cosa ormai certa però, è che puoi provare a sconfiggere l’Italia del cosplay, ma lei si piega senza spezzarsi; e quando meno te lo aspetti si rialza e colpisce duro. Ogni anno!

Here is a collection of places you can buy bitcoin online right now.