Gradisce un croissant?

Dopo tre week-end di prove spasmodiche con ricette di blogger più o meno famosi, presunti pasticceri e chef stellati, finalmente sono riuscito a sfornare dei croissant che abbiano un senso logico e una lievitazione degna di nota. Ciò che mi domando è come sia possibile avere una cascata di ricette e consigli tutti uguali ma che in realtà non funzionano e già alla prima prova è chiaro che deficitano di una struttura culinaria e costituiscano un impasto completamente erroneo. Tante ricette per lo starter con il lievitino che però cozzano pesantemente con la coerenza della consistenza e lievitazione di una certa forza.

In mio soccorso è fortunatamente arrivata Marta Valentina che, grazie ad una dispensa ricette intelligente, mi ha dato preziosi consigli sulla struttura di base della pasticceria in termini di lievitati. Dalle brioches, ai krapfen fino al pane e pizza!

La versione vuota è abbastanza soffice e neutra, ma quella al lemon curd casalingo è davvero sfiziosa. Sicuramente dovrò provare in futuro la tecnica delle pieghe e dosare meglio il ripieno per renderli ancora più gustosi e golosi, ma devo ammettere che sono già molto soddisfatto considerando le prime due prove molto dure e poco lievitate!